In questa pagina mettiamo a disposizione informazioni utili su come scegliere un aspirabriciole per auto e proponiamo una lista dei migliori dispositivi di questo tipo.

Un aspirabriciole per auto è un aspiratore compatto, che serve ad asportare polvere, e residui di ogni genere, dalla tua automobile. Per farlo, in maniera efficace, deve possedere alcune caratteristiche fondamentali, e cioè un motore abbastanza potente, la capacità di filtrare completamente i residui, e una tecnologia adeguata. Altrettanto importanti sono sia l’alimentazione che gli accessori. Ma vediamo come scegliere un aspirabriciole per auto in base alle sue caratteristiche.

Potenza Aspirabriciole per Auto

La potenza del motore di un aspirabriciole la si può ricavare dal voltaggio. I più piccoli si aggirano intorno ai 5 o 7 volt, quelli con una potenza appena sufficiente non superano gli 11 volt, mentre gli aspirabriciole che dichiarano fino a 15 volt sono già abbastanza buoni. Poi ci sono motori dai 16 volt ai 18 volt, che sono in grado di sviluppare una ottima capacità aspirante, per arrivare a quelli di 22 volt che danno il massimo della resa. Ovviamente, mentre i più piccoli assorbono meno energia, limitandosi ai 30 o 40 Watt, quelli medi ne consumano intorno ai 70 Watt per arrivare intorno ai 100 Watt per i più potenti. La potenza del motore, infatti, non è un dettaglio da poco, perché è proprio lei a permettere alla pompa di creare il vuoto d’aria, sopportando anche l’attrito causato dalla polvere. Infine è molto utile potere regolare la capacità aspirante, con un potenziometro graduato o, almeno, un selettore a due velocità.

Filtri Aspirabriciole per Auto

Le capacità di filtraggio di un aspirabriciole per auto sono molto importanti, sia per salvaguardare l’integrità e il buon funzionamento degli ingranaggi che per la pulizia dell’aria dell’abitacolo. Generalmente questo filtro possiede una doppia membrana, divisa da una camera d’aria. La prima membrana trattiene i corpuscoli, e il materiale più voluminoso, mentre la seconda filtra le polveri sottili, in modo da evitare che ritornino in circolazione. Nelle macchine di migliore qualità queste membrane vengono sostituite da due filtri separati, che svolgono fondamentalmente le stesse funzioni, ma con un’efficacia maggiore.

Risulta essere molto importante anche il materiale con il quale i filtri vengono realizzati. I migliori in commercio sono i filtri antipolline semi assoluti, del tipo EPA, acronimo di Efficiency Particulate Air Filter, che hanno la capacità di trattenere fino all’85%, il tipo E10, e fino al 99,5%, il tipo E12, di particolato. Quindi se tra le caratteristiche trovi indicato che la filtrazione è del tipo EPA E10 o E12, o solamente E10 o E12, puoi essere davvero certo della qualità della resa.

Tecnologia Aspirabriciole per Auto

La tecnologia di un aspirabriciole per auto si basa sulla potenza del motore, applicata alla capacità aspirante di una ventola, che produce il vuoto d’aria sufficiente ad attirare le briciole e tutte le altre sostanze. Alcuni prodotti più recenti hanno adottato una tecnologia definita ciclonica che, invece che creare semplicemente il vuoto, agisce secondo la logica del vortice, e crea un mulinello velocissimo che spinge, per forza centrifuga, le particelle verso la parte esterna del filtro. In questo modo si ottiene il duplice effetto di moltiplicare la prima superfice filtrante, a parità di larghezza del filtro, e di separare immediatamente i detriti più pesanti dall’aria. Questo consente alla seconda fase di filtraggio di avere già un’aria più pulita e gran parte dei detriti rimossi. Un’altra nota positiva di questo sistema ciclonico è la totale assenza di antiigienici sacchetti per la polvere, perché tutto ciò che viene rimosso finisce direttamente nel bicchiere raccoglitore, che può essere comodamente smontato e svuotato nella spazzatura.

Alcuni aspirabriciole sono in grado, almeno i più sofisticati, di aspirare anche i liquidi, secondo la tecnologia Wet and Dry generalmente applicata solo alle macchine a corpo separato e dedicate al lavaggio di tappeti e moquette. Una tecnologia utilissima, soprattutto dopo aver lavato i sedili dell’auto con una pulitrice a vapore, oppure se ti sei seduto in macchina grondante dopo uno scroscio di pioggia.

Alimentazione Aspirabriciole per Auto

Solitamente gli aspirabriciole per auto sono alimentati a batteria anche se, volendo contare su una potenza maggiore e non affrontare costi esorbitanti, a volte un buon aspirabriciole dotato di collegamento alla rete elettrica, e una prolunga per arrivare ad una presa di corrente, ottengono risultati che un aspiratore a batteria di bassa potenza non può ottenere, sia come aspirazione che come durata. Ma vediamoli tutti

Aspirabriciole con cavo elettrico
L’aspirabriciole munito di cavo elettrico è sicuramente meno agevole di quello a batteria, ma non ti pone limiti di durata, e puoi contare su una potenza aspirante maggiore. Vero è che, una volta che arrivi all’auto con una prolunga elettrica, puoi usare anche l’aspirapolvere di casa, ma è anche vero che un aspirabriciole è molto più maneggevole, e i suoi accessori sono realizzati appositamente per pulire l’auto. Dove occorre infatti puoi utilizzare anche un piccolo tubo di prolunga, molto meno difficile da manovrare del classico corrugato dell’aspirapolvere domestico. Un altro pregio impagabile di questo arnese è il rapporto tra costi e benefici, perché puoi disporre di una buona potenza a costi più contenuti, e usarlo per tutto il tempo che ti occorre.

Aspirabriciole a batteria
L’aspirabriciole a batteria ha il pregio di essere uno strumento indipendente dal filo, infatti tutta la sua meccanica è alimentata da un pacco di batterie ricaricabili inserite nel corpo macchina, generalmente nel manico. La differenza tra quelli più semplici, e quelli più sofisticati, sta soprattutto nella capacità delle batterie, e nella possibilità di rimuovere e sostituire il contenitore, ricaricandolo a parte. Questa possibilità, oltre ad aumentare la capacità del pacco delle batterie, che generalmente sono al litio, ti permette di averne altrettanto di riserva, duplicando il tempo di lavoro.

Aspirabriciole collegati alla presa accendisigari
Una via di mezzo sono gli aspirabriciole che si collegano alla presa dell’accendisigari, perché possono contare su una discreta potenza e una buona durata, anche se devi fare attenzione a non usarlo troppo a lungo col motore spento, o rischi di esaurire l’accumulatore dell’auto.

Quindi, se hai deciso di prenderne uno a batteria, devi valutare innanzi tutto la sua autonomia, che varia da 7 minuti fino 15 minuti, per passare ai 20 o 30 minuti solo nei prodotti più avanzati. Risulta essere altrettanto importante il tempo di ricarica, che la casa dichiara tra le caratteristiche tecniche. Infatti ci sono macchine, sempre tra le migliori, che montano una combinazione accumulatore più ricaricatore particolarmente performante, in grado di restituirti l’aspirabriciole carico in meno di trenta minuti, mentre normalmente ci vogliono dalle 6 alle 8 ore per avere una ricarica completa.

Accessori Aspirabriciole per Auto

Più accessori possiede l’aspirabriciole, più possibilità hai di pulire a fondo la tua auto. Però ce ne sono alcuni particolarmente importanti, come le bocchette di aspirazione e il tubo di prolunga, che ti servono per fare il lavoro al meglio e raggiungere gli angoli più nascosti. Così, mentre le bocchette lunghe e piatte si infilano tra sedile e schienale, quelle a spazzola rimuovono la polvere dalla tappezzeria, e quelle piatte setacciano la stoffa tra le pieghe. Alcuni aspirabriciole hanno anche una bocchetta telescopica allungabile, per aspirare efficacemente sotto i sedili. Tra gli accessori indispensabili c’è anche il tubo di prolunga, in mancanza del quale molti degli angoli meno accessibili non possono essere puliti, perché, per quanto possa essere piccolo, anche l’aspirabriciole per auto avrebbe difficoltà ad inserirsi in spazi angusti, che un tubo di 4 centimetri di diametro invece raggiunge senza problemi.

Aspirabriciole per Auto più Venduti

In questa tabella è possibile trovare un elenco degli aspirabriciole per auto più venduti online in questo periodo.